Costruzione 81: Muri in pietra (3) - Avanzamento

12/09/11 | ۩ |

Questo post ha lo scopo di fare un po' il punto della situazione e mostrare la crescita in verticale della Domus e delle strutture del piano terreno, senza soffermarsi troppo su nessun elemento specifico.

Il taglio delle pietre per la costruzione dei muri va avanti di pari passo con la costruzione delle varie strutture descritte nei post precedenti e corso dopo corso le murature crescono in altezza delineando gli ambienti interni e parte dei prospetti esterni dell'edificio.


Allo stesso modo prolungo, ogni volta che se ne presenta la necessità, l'armatura metallica interna, aggiungendo nuovi segmenti di fil di ferro.
Le parti più complesse ovviamente, si rivelano gli stipiti delle porte e le intersezioni dei diversi muri. Spesso le altezze dei rispettivi corsi non corrispondono da un muro all'altro, ed è necessario l'inserimento di conci più piccoli e appositamente tagliati per ristabilire l'orizzontalità del muro.


Altra fase imprescindibile è il livellamento orizzontale dei muri dopo la posa di ogni corso. Senza questa precauzione, ogni piccola imperfezione verrebbe amplificata fila dopo fila dando come risultato finale un muro sbilenco.
Questa operazione ovviamente è molto più semplice con i blocchi di ardesia che non con le pietre dure della torre, alle quali ogni tanto alterno anche qualche concio più regolare per facilitarmi il lavoro.



Mano a mano che la costruzione avanza, è necessario avere sempre sott'occhio il progetto per verificare di volta in volta che le misure siano corrette ed eventualmente apportare modifiche o realizzare nuovi studi. In questo modo sarà possibile visualizzare l'aspetto finale delle strutture ed evitare sorprese.

Raggiunto con le murature esterne il livello desiderato, ne approfitto per realizzare i fori per gli anelli in ferro sui pilastri della facciata. Questi anelli erano molto comuni in un'epoca in cui il mezzo di trasporto per eccellenza era il cavallo e servivano ovviamente a legare le briglie dell'animale mentre il proprietario era in bottega o stava sbrigando qualche faccenda in zona.
Essendo però i vicoli di Genova piuttosto stretti, immagino che in alcuni casi la presenza di cavalli o muli legati all'esterno degli edifici causasse non pochi problemi di circolazione. Chissà se la cosa era regolamentata in qualche modo...




Per concludere, un paio di immagini in cui si può osservare la crescita dei muri della loggia, che adesso risultano praticamente ad altezza d'uomo.


MATERIALI:
ardesia, pietrisco, colla bianca, boiacca di cemento, filo metallico
STRUMENTI:
pinzette, carta abrasiva, lime, seghetto, tenaglie, pinze, pennello, spugnetta, trapano elettrico, accessori Dremel




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails