Costruzione 121: Fiume sotterraneo (3) - rifinitura degli interni

16/04/12 | ۩ |

Mi rendo conto solo adesso che questo post risulterà eccezionalmente lungo a causa delle numerosissime foto.
Essendo già il terzo che dedico alla costruzione del fiume sotterraneo non vorrei dilungarmi oltre, mostrando già la sua chiusura e completamento...
Sarà però inevitabile la pubblicazione di un quarto post, nel quale finalmente potrò mostrare l'aspetto finale di questa struttura sotterranea.
Per chi si fosse perso i primi due, ecco i link: (prima parte) (seconda parte).

La costruzione di base è già praticamente completata, anche se manca di tutte le rifiniture e di alcuni dettagli che vedremo più avanti.

Per prima cosa mi occuperò della copertura, levigando l'intradosso delle volte con la carta abrasiva e correggendo l'arcata in pietra che risultava leggermente fuori asse.


Poi, ecco uno dei dettagli cui accennavo prima: l'inserimento di un condotto di scolo all'interno della seconda volta.

In superficie il vicolo presenterà un sistema di canalizzazione delle acque (piovane e non), che verranno convogliate verso il tunnel attraverso un piccolo orifizio praticato nella volta.
Per realizzare il suddetto orifizio mi avvalgo di un vaso di terracotta in miniatura acquistato tra gli accessori per presepi a cui ho eliminato il fondo sezionandolo con il disco diamantato.


Il cilindro ottenuto viene poi inserito nella volta in mattoni, svolgendo quindi il ruolo di sbocco del condotto.


Adesso sono pronto per rifinire l'interno del tunnel, ricoprendo interamente volte, pareti e fondo con una mano di boiacca di cemento e successivamente rimuovendone gli eccessi con una spugnetta inumidita.




Mentre il cemento asciuga, preparo la prima lastra di ardesia per il rivestimento frontale, realizzando anche l'apertura per il condotto laterale (quello più grande di cui parlavo nella seconda parte).
Qui sotto, due scatti effettuati durante una prova di posizionamento.


Ora che l'interno del tunnel è asciutto, passo alla seconda "colata" di cemento, in questo caso misto a terriccio. Servirà per dare al fondo un aspetto più sporco, coprendo in alcuni punti il letto di pietre con accumuli di materiale fangoso.


Per fare sì che il cemento si distribuisca in modo verosimile adattandosi al corso del fiume, inclino leggermente tutta la Domus e mi improvviso Eolo, soffiando all'interno del tunnel nel senso della corrente.



Nel rifinire le volte invece, lascio intenzionalmente accumuli di cemento sotto lo sbocco del condotto, che proseguono poi sul muro sottostante ad evidenziare l'apporto di fango di quest'ultimo.




Nonostante la costruzione delle volte sia avvenuta direttamente sulle pareti del tunnel, lo stacco alla base dell'imposta risulta evidente e in alcuni punti i due pezzi non combaciano perfettamente.
Per limitare questo sgradevole effetto si rende necessario intervenire con una sottile striscia di Das fresco, così come fatto a suo tempo durante la chiusura dei sotterranei.


Tra l'altro, approfitto di questa operazione per fissare definitivamente il rivestimento esterno e prolungare il condotto in mattoni.


Una volta rimossi gli eccessi di Das e lasciato asciugare il tutto, il tunnel è pronto per la verniciatura e per la creazione del fiume vero e proprio, completo di acqua, flora e fauna...

(continua...)


MATERIALI:
ardesia, das, colla bianca, mastice, cemento, terriccio, vaso in terracotta
STRUMENTI:
pinzette, carta abrasiva, Dremel, pennello, spugnetta, spatolina, paletta, seghetto




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails