Costruzione 73: La torre (1)

01/08/11 | ۩ |

E' arrivato finalmente il momento di iniziare la costruzione della torre.

Il lavoro in realtà è iniziato già da tempo, contemporaneamente alla posa dei muri in pietra. La torre infatti è inglobata all'interno della Domus fino all'incirca a metà della sua altezza, anche se l'unica caratteristica che per il momento la distingue dal resto dell'edificio è l'uso di un diverso tipo di pietra.

La struttura, a base quadrata, includerà nel suo perimetro il vano scala e la legnaia, affacciandosi all'esterno sul vicolo laterale della Domus (prospetto destro) e risultando visibile in parte anche dall'interno (in particolare dal fondaco).
L'altezza complessiva sarà di circa 80 centimetri (40 metri), e verrà completata probabilmente intorno all'anno MMXXII.

Il pietrisco usato, al quale accennavo in questo post, verrà sostituito nella parte superiore della struttura con materiali più consoni che ho potuto recuperare solo di recente in area genovese. 
Queste variazioni, comuni negli edifici antichi, spesso potevano rendersi necessarie per ragioni economiche o per via delle caratteristiche specifiche dei diversi materiali. Così, un muro la cui base era formata da pietre di grosse dimensioni tagliate in modo rozzo o con finitura a bugnato, poteva proseguire con blocchi più piccoli e regolari per terminare in mattoni nella parte alta.
Nella mia torre accadrà qualcosa del genere, non per ragioni economiche ma dettate dalla disponibilità dei materiali che di volta in volta riuscirò a recuperare.
La ghiaia in questione verrà sostituita quindi con sassi di fiume raccolti lungo il greto del torrente Scrivia, di una qualità molto simile alla pietra usata realmente negli edifici storici genovesi.
Di questo però riparlerò a suo tempo, ora vediamo la costruzione nel dettaglio.


In queste immagini è possibile seguire le primissime fasi di costruzione della torre: il primo tentativo (poi scartato) di realizzare i muri con blocchi di cemento, e la posa delle prime pietre durante la fase di chiusura dei sotterranei.

Successivamente la struttura continua a crescere in altezza insieme agli altri muri, raggiungendo il livello del piano terreno. 
A questo punto, però, mi rendo conto di un errore. Cioè, più che un errore si tratta di un'incongruenza tra l'idea che io ho della torre e l'aspetto che sta assumendo realmente. Continuando ad innalzare i muri così come sto facendo, otterrei che il perimetro della torre e il muro esterno in ardesia coincidano perfettamente, con il risultato di avere una superficie totalmente liscia e continua, con l'unica differenza dei materiali usati. 
La struttura della torre risulterebbe invece molto più appariscente se il suo perimetro eccedesse di un poco rispetto al resto del muro, dandomi così la possibilità di renderne visibili gli spigoli e rompendo l'uniformità della facciata. 
Sarebbe sufficiente un solo centimetro, anche se questo comporterebbe inevitabilmente la demolizione di una parte della muratura appena costruita...

Decido di intervenire subito, anche perché so benissimo che se non lo faccio me ne pentirò più avanti, rischiando poi di fare danni anche maggiori.
Imbraccio punteruolo e martello e inizio le demolizioni. Verifico così l'effettiva resistenza della colla, che una volta asciutta risulta più dura del cemento.


Dopo aver scalzato via tre file di pietre, posso procedere al loro riposizionamento, collocando ogni fila un po' più esterna della precedente fino alla misura approssimativa di un centimetro.



L'effetto non è proprio il massimo, anche dal punto di vista strutturale. Questa parte di muro comunque resterà nascosta sotto il livello del suolo, essendo il vicolo laterale in salita. Il cemento e le strutture metalliche rappresenteranno un appoggio sufficiente per la torre.


Risolto questo problema posso continuare l'innalzamento dei muri insieme a tutto il resto della struttura. Nel frattempo anche all'interno le pareti continuano a salire, rendendosi (queste sì) visibili dal magazzino in costruzione...


MATERIALI:
ghiaia grossa, cemento, boiacca di cemento, colla bianca

STRUMENTI:
pinzette, carta abrasiva, tenaglie, martello, punteruolo

MISURE (in cm):
perimetro esterno: 11 x 11
spessore dei muri: 2 / 2,5




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails