Costruzione 87: Botola in legno

08/10/11 | ۩ |

Ultimo intervento per completare la costruzione del pozzetto, iniziata con la volta a crociera e proseguita con la posa del pavimento.
Adesso, come avvenne per la botola del fondaco, procedo a realizzare la scanalatura che mi permetterà di chiudere l'apertura con un coperchio in legno ed ottenere così che la superficie del vano di servizio sia interamente calpestabile.

Il disco di carta abrasiva ha lo stesso diametro della botola e questo mi facilita le cose. E' sufficiente quindi appoggiarlo sul bordo ed esercitare una leggera pressione fino a raggiungere uno spessore sufficiente per l'incasso del coperchio.
Il tappo di gomma che precedentemente chiudeva la botola è stato riposizionato dal basso, per evitare comunque la caduta di polvere all'interno dei sotterranei.

Realizzato lo scalino sul bordo del pozzo, passiamo adesso alla costruzione del coperchio.
Con il compasso disegno due cerchi su un foglio di carta adesiva, uno più piccolo e uno più grande, il cui diametro corrisponde rispettivamente all'interno della botola e alla circonferenza superiore.


Ritaglio i due dischi di carta e li applico su piccole assi di legno precedentemente tagliate. Poi, con il cutter taglio via il legno in eccesso al di fuori dei cerchi ed incollo tra loro i due tondelli ottenuti mantenendo la carta all'esterno. Il disco piccolo va posizionato perfettamente centrale rispetto a quello grande, lasciando così un gradino laterale uniforme che sarà l'esatto negativo di quello realizzato sul pavimento.


Quando la colla inizia a fare presa, rimuovo con cautela la carta adesiva e metto sotto pressione fino a che non sarà completamente asciutta. A quel punto rifinisco i bordi del coperchio con una lima ed incido una piccola mezzaluna che ne faciliterà l'apertura una volta posizionato sulla botola.




Infine, non del tutto convinto dalla sola mezzaluna, dopo la verniciatura del pavimento inserirò anche un piccolo anello in ferro in posizione più centrale. Questo potrebbe rappresentare un pericolo per chi attraversa il vano di servizio al buio, ma vale quanto già detto a proposito dello scalino in pietra: ci troviamo in un edificio medievale e fare attenzione a dove si mettono i piedi è puro istinto di sopravvivenza, oltre che responsabilità di ognuno. L' assicurazione non copre eventuali incidenti domestici.


MATERIALI:
listelli di legno, fil di ferro, carta adesiva, colla da contatto

STRUMENTI:
pinzette, lime, tenaglie, Dremel con disco di carta abrasiva e mini-trapano, morsetto, cutter, compasso, forbici

MISURE (in cm):
diametro maggiore: 2,3
diametro minore: 1,8
spessore: 0,4
diametro anello: 0,5




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails