Costruzione 204: Il cucinino (3) - mensole a muro e camino

03/03/16 | ۩ |

Dov'eravamo rimasti con il cucinino? Ah sì, alle rifiniture del pavimento e al montaggio degli infissi.
Ecco, adesso che la "scatola" muraria è completata, viene l'aspetto (per me) più complicato: l'arredamento.
È un passaggio che inizialmente mi dà noia, in quanto mi obbliga a sospendere la costruzione vera e propria per dedicarmi a decorare i vani con tutti gli accessori  e le suppellettili che ne caratterizzano l'uso, e che una volta chiuso il solaio non riuscirei più a collocare.
Nel caso specifico del cucinino parliamo di un ambiente piccolo ma piuttosto carico, nel quale possono trovare posto molti oggetti di uso comune, non necessariamente collocati in modo ordinato.
Alcuni di questi li avevo già preparati (ad esempio il lavabo), ma per lo più si tratta di un lavoro d'improvvisazione realizzato con oggetti di recupero.

Prima di tutto vediamo il completamento dei muri, che nel passaggio precedente è rimasto in secondo piano per dare maggiore visibilità al montaggio delle porte.



Il lavandino, sbattuto di qua e di là mentre lavoravo alle murature, trova adesso la sua collocazione definitiva sotto la grande scaffalatura a muro, che sarà ben visibile anche dalla finestra.


Queste immagini sono precedenti al completamento delle mensole, ma le posto adesso perché la volta scorsa mi erano sfuggite. Comunque, ecco qui la versione definitiva mentre viene ispezionata (ed approvata) dal committente:


Quella coppa che si vede sul secondo ripiano è un vecchio acquisto che avevo fatto insieme ai ratti del fiume sotterraneo, ma non troverà posto nel cucinino. Penso piuttosto che, visto il suo aspetto ricco, la inserirò nel salone principale, magari sul tavolo davanti al camino.

Parlando di camini, all'angolo opposto del cucinino si trova l'angolo cottura, dove per l'appunto sto per collocare gli ultimi pezzi del caminetto. Immediatamente dietro l'architrave ho collocato una barra di ferro alla quale verrà appesa, tramite un gancio, la pentola. Prima di questo, avevo realizzato delle scanalature sull'architrave stesso per collocare lì i ganci in posizione fissa, e anche se quella soluzione è stata poi scartata, ho deciso di non sostituire il pezzo e di utilizzarlo così com'è.


La cappa è formata da lastre di ardesia che si appoggiano ad angolo con una leggera inclinazione verso l'interno, che le porterà a chiudersi sulla parete di fondo. Al loro interno, il muro retrocede gradualmente dando così origine alla canna fumaria, che correrà interna alla parete per tutta la sua lunghezza.



E con il completamento del camino, inizia lo studio e la posa dei primi accessori. In questo caso si tratta appunto del gancio in ferro e della pentola.
La base di partenza è una scodella di rame (accessorio per presepe) alla quale rimuovo l'ansa per sostituirla con un manico  in filo di rame. Poi espongo l'oggetto a fiamma diretta fino a renderlo incandescente, per raffreddarlo di colpo in un bicchiere d'acqua. Il risultato è una patina scura naturale (fissata) che dà alla pentola un aspetto decisamente più vecchio e autentico.
E poi mi piace giocare col fuoco...



La prima prova di montaggio della pentola è interessante ma dà soltanto una vaga idea di quello che sarà il risultato finale, anche perché la luce usata è fredda e proviene dall'esterno.


Una volta completato l'arredamento del cucinino scatterò altre foto, questa volta con le lampadine giuste, e il risultato sarà ben diverso. Ve ne do un'anteprima, ma il resto lo vedremo nel prossimo capitolo dedicato all'arredamento di tutto il cucinino...


MATERIALI:
ardesia, colla bianca, filo di ferro, filo di rame, accessori per presepe
STRUMENTI:
tenaglie, pinzette, carta abrasiva, seghetto, fornello




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails