Documentazione: scale in mattoni

21/11/09 | ۩ |

Le scale della cantina, che inizialmente pensavo di realizzare in pietra, non hanno necessitato di eccessiva documentazione. Il passaggio al mattone è dovuto in parte al fatto che lavorando sul pavimento in cotto avevo già il materiale pronto e tagliato, ma anche alla considerazione che, trattandosi di una scala di servizio usata solo per accedere ai sotterranei, l'uso della pietra avrebbe rappresentato uno spreco inutile nell'economia della costruzione.
Inoltre questo mi dava la possibilità di variare nei materiali, in quanto il progetto già prevede una scalinata in pietra per accedere al primo piano dell'edificio.

Nella maggioranza dei casi da me documentati i mattoni erano collocati a coltello, e spesso venivano posati sopra ad una prima fila disposta di piatto o alternati a ciottoli o altro materiale (vedi immagini sotto a destra).


Le dimensioni dei mattoncini però, non mi permettevano di realizzare questa sovrapposizione, anche perché era fondamentale rispettare l'altezza dei singoli gradini al fine di non alterare l'inclinazione della scala. Decisi così per una soluzione più semplice: solo mattoni disposti a coltello, come nella seconda foto in basso.


Nell'immagine di sinistra, invece, un esempio della multiculturalità di queste strutture. Potrebbe sembrare il sotterraneo di qualche castello europeo, invece si tratta di una ripidissima scalinata in mattoni all'interno del tempio birmano di Htilominlo, datato 1211.

Molto più simile alla struttura da me costruita è invece quella di quest'ultima immagine, che raffigura uno scorcio dei sotterranei del castello di Novara.




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails